Loading...
Solare 2017-03-28T10:03:40+00:00

ENERGIE RINNOVABILI

SOLARE

Il solare fotovoltaico e il solare termico sono le due opzioni selezionabili da chi vuole approvvigionarsi autonomamente installando dei pannelli solari.

SOLARE FOTOVOLTAICO

Il solare fotovoltaico è una tecnologia che consente di produrre direttamente energia elettrica dalla luce del sole. Al momento l’unica tecnologia veramente sostenibile, anche economicamente, per la produzione di energia elettrica pulita su piccola scala.

L’efficienza dei pannelli ha raggiunto livelli impensabili solo fino a qualche anno fa. Ormai è possibile ricavare 1 kw di potenza elettrica impiegando meno di 5 mq.
Un impianto fotovoltaico può essere costruito nella taglia necessaria a soddisfare il bisogno dell’utenza che andrà a servire: in pratica, salvo alcune piccole economie di scala, un impianto per civile abitazione, o un impianto per industria sono fatti con lo stesso concetto e con gli stessi pannelli. Solo in numero molto maggiore.

I principali componenti sono costruiti con materie prime riciclabili, che non contengono sostanze nocive. E soprattutto ormai esiste già un mercato del riciclo dei componenti di un impianto dismessi. Ciò a conferma che oggi, un impianto fotovoltaico, rimane virtuoso anche alla fine della sua vita utile, che possiamo stimare in circa 25 anni.

Da alcuni anni, oltre a poter godere dello scambio sul posto, in modo da far fungere da batteria virtuale alla rete nazionale, gli impianti possono essere dotati di inverter con accumulo, in modo da massimizzare l’autoconsumo, e poter così godere della propria energia anche quando il sole è tramontato.

I sistemi industriali, normalmente, non traggono grossi benefici dai sistemi di accumulo, in quanto il consumo è “naturalmente” coincidente con la produzione.

SOLARE TERMICO

L’efficienza raggiunta dagli impianti solari termici consente la produzione di calore fruibile anche con temperature esterne basse. Tale calore può essere immediatamente utilizzato per l’acqua calda sanitaria ( quella che esce dai rubinetti) e può anche integrare in parte il riscaldamento degli ambienti.

L’installazione di un impianto solare termico è un operazione abbastanza semplice. Per i pannelli che vanno sul tetto si utilizzano circa 4/6 mq per una famiglia media, quindi non è uno spazio troppo impegnativo. E anche quando hai un appartamento in condominio, la legge ti consente di realizzare sia un impianto singolo che un impianto per tutti i condomini. Un impianto solare, se ben realizzato, non necessita di manutenzione per anni. Il semplice controllo del fluido vettore è l’unica cosa da fare.

Vediamo adesso come funziona un impianto tipo: la superficie captante sul tetto, di norma di rame o altro metallo, con trattamento per migliorare la capacità di attrarre la radiazione solare, è protetta dal lato esterno da un vetro, che crea un effetto serra. Sul lato interno è invece presente un tubo di piccole dimensioni, avvolto a spirale o a serpentina, dentro al quale viene fatto circolare un fluido vettore. Il quale si scalda sul tetto e cosi facendo porta il calore all’interno del serpentino immerso nel boiler in casa. La pompa che fa circolare questo fluido è comandata da un sensore di temperatura, che la aziona soltanto quando sul tetto c’è del calore da asportare. Ci sono poi leggere varianti su questo schema, nate per meglio adattarsi a situazioni o necessità particolari, ma il principio rimane lo stesso.

Altre tipologie di impianti possono essere progettati per produrre l’energia termica che serve per strutture ricettive ( hotel, campeggi, palestre, centri benessere, piscine e campi sportivi..) o industriali, in cui il calore sia utilizzato per le esigenze del processo produttivo.

In questo caso il dimensionamento ed il progetto va fatto da tecnici con esperienza in materia, dal momento che le variabili da tenere in gioco sono innumerevoli.

BIOMASSA

Scopri di più

COGENERAZIONE DA BIOMASSA

Scopri di più

POMPE DI CALORE

Scopri di più